L’Anatra all’arancia


L’Anatra all’arancia

L’anatra all’arancia è un piatto originario della Toscana, che in seguito ha riscosso molto successo oltralpe, assumendo praticamente la nazionalità francese. Tuttavia è bene sottolineare come la paternità di tale piatto sia italiana.
L’anatra all’arancia è un piatto tipico natalizio, che può essere realizzato senza troppe difficoltà ma che richiede molto tempo a disposizione.

1 anatra (di dimensione abbastanza grande)
1 arancia spremuta
Lardo per battuto q.b.
1 spicchio d’aglio
1 cipolla
2 Chiodi di garofano
Maggiorana q.b.
Timo q.b.
Ginepro q.b.
Rosmarino q.b.
4 foglie di salvia
4 foglie di alloro
100 ml di vino bianco
Olio extravergine d’oliva q.b.
Pepe q.b.
Sale q.b.

Preparazione
Ripulite l’anatra eliminando le interiora e il grasso, dopodiché prendete il lardo e con sale, aglio e pepe, preparate un composto, con cui successivamente andrete a ungere con abbondanza sia l’interno che l’esterno dell’anatra.
A questo punto prendete un tegame, ungetelo con dell’olio e riponeteci sopra l’anatra. Aggiungete la cipolla intera assieme a un paio di chiodi di garofano, un cucchiaino di maggiorana, mezzo cucchiaino di timo, un rametto di rosmarino, qualche bacca di ginepro, un paio di foglie di salvia ed infine un paio di foglie di alloro.
Ora aggiungete sale e pepe quanto basta e fate rosolare la vostra anatra. Successivamente cospargete di vino bianco (rigorosamente secco) e lasciate cuocere il tutto a fuoco lento per circa 4 ore.
Verso la fine della cottura, allo scopo di insaporire l’anatra, aggiungete il succo di arancia.
Potete scegliere se servire l’anatra intera oppure tagliarla a pezzetti. Nel caso sceglieste di tagliarla a pezzetti, è buona cosa fare cuocere i pezzetti per altri 5 minuti circa all’interno del sugo prodotto con la precedente cottura.
Infine servite in tavola accompagnando il tutto con delle fette di arancia come decorazione.

Ottima il giorno di Natale o Santo Stefano gustata al Poggetto…..

C'è 1 comment

Add yours